.
Annunci online

 
Politica Interna
 


































 


La nostra “Officina” nasce come blog “aperto”…nel pieno significato della parola. Aperto al dibattito, alle idee, alle nuove proposte. Se qualcuno tra i lettori fosse intenzionato a partecipare in modo serio, costruttivo e propositivo al progetto è il benvenuto e può inoltrare una mail all’indirizzo sottostante questa nota, allegando un suo articolo/post inedito che vorrebbe vedere inserito su Officina Democratica.
Prenderemo in esame le vostre creazioni e, se ritenute in linea con lo spirito che unisce noi tutti, saranno pubblicate.
Ci auguriamo che questo nostro esperimento possa risultarvi gradito...

officinademocratica@yahoo.it

___________________________



Il meta-blog delle sinistre 
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Locations of visitors to this page Site Meter






Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001.

Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi alla redazione del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.

La redazione dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.


10 luglio 2007

Commissione d’inchiesta sul G8, una questione ineludibile

Questo post è rivolto a chi ha ancora la forza di indignarsi. Perché per quanto possa sembrare cosa naturale, di fronte alle verità che ogni giorno ci è dato scorgere nel bailàmme di manipolazioni, distorsioni, strumentalizzazioni, occultamenti cui quotidianamente siamo costretti ad assistere,  persino indignarsi costa fatica. E’ l’effetto dell’immobilismo cerebrale cui l’opinione pubblica di questo Paese è condannata dai colpi di mortaio della disinformatija; la rassegnazione che diventa “mitradizzazione” ad ogni ulteriore porcata  di una classe politica priva oramai di ogni senso del pudore. I fatti di Genova sono un esempio lampante di come opera questo meccanismo di insabbiamento e mistificazione. Vogliono condannarci all’oblio. “E’ acqua passata”, come dice Follini. Una promozione di qua, una prescrizione di là, qualche bella intimidazione al silenzio e poi di nuovo tutti felici e contenti. Non importa che tutti abbiano potuto vedere i documenti visivi di quel revival fascista,  e ascoltare le scioccanti testimonianze di chi, suo malgrado, ne subì le conseguenze.. Non importa che saltino fuori telefonate agghiaccianti di poliziotti allegri e soddisfatti della morte di un giovane. Non importano i finti accoltellamenti,le molotov apparse dal nulla e poi sparite, i falsi verbali precompilati. Non importa che il Ministero dell’Interno sia stato condannato a risarcire 24300 euro ( soldi da attingere alle casse dello Stato) ad una signora di 44 anni, mentre i veri colpevoli restano inidentificati, senza contare la valenza di precedente che questo episodio potrebbe assumere e la possibilità che vengano ordinati risarcimenti ancora più onerosi nei confronti di chi, come ad esempio Mark Covell e Thomas Albrecht, per poco non ci ha rimesso le penne. Non importa la testimonianza di un vicequestore che qualifica l’assalto alla Diaz come “macelleria messicana”. Non importa nemmeno che l’ex capo della polizia sia iscritto nel registro degli indagati per istigazione a rendere falsa testimonianza. Nutriamo il massimo rispetto per l’impegno che De Gennaro ha profuso sul versante della lotta alla mafia negli anni in cui ancora non era investito della carica di vertice del corpo di polizia. Ma proprio in virtù di tale incarico di vertice riteniamo che le sue dimissioni fossero doverose all’indomani dei fatti del G8, ben prima della sua rimozione/promozione e della sua iscrizione nel registro degli indagati. Sappiamo tutti che i processi non si stanno svolgendo serenamente, stante il muro di omertà eretto dagli indagati (in larga parte promossi…) e che da questi processi sarà improbabile, forse impossibile, riuscire a risalire alle responsabilità politiche di quei tragici eventi. Perché il problema si sa, e i tentativi di insabbiamento ne sono una indiretta manifestazione, è soprattutto di natura politica. Badate bene noi non siamo movimentisti. Né tantomeno vogliamo criminalizzare l’intero corpo di polizia, quantunque appaia evidente, visti i numerosi e reiterati episodi che si sono avuti negli ultimi anni (si pensi al caso di Federico Aldrovandi), la presenza qua e là di sacche di violenza, molto spesso a carattere marcatamente ideologico, all’interno del corpo. Il vicequestore Fournier dopo le sue dichiarazioni shock dichiarò di non aver parlato in precedenza per “senso di appartenenza”. Noi pensiamo che l’unico senso di appartenenza di un servitore dello Stato debba essere il rispetto della legalità, la lotta alla criminalità, anche quando si aggira vestita di rosso e di blu. Alla luce di questi fatti, la richiesta, da più parti avanzata, di una commissione di inchiesta sui fatti del G8 di Genova diviene sempre più  ineludibile. Verità e chiarezza è tutto quello che chiediamo. Verità sull’irruzione alla Diaz, sulle torture di Bolzaneto e sull’omicidio di Giuliani, frettolosamente archiviato con un’ordinanza dalle motivazioni surreali. Verità sulle responsabilità politiche e sulla catena di comando di quegli assalti squadristi che portarono in quei giorni alla <<più grave sospensione dei diritti democratici in un Paese occidentale nel dopoguerra>> (Amnesty International). Serbiamo la memoria di questi eventi, perché fra non molto potrebbe venirci strappata anche quella.

Parte Attiva




permalink | inviato da OfficinaDemocratica il 10/7/2007 alle 9:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (27) | Versione per la stampa

sfoglia     giugno       
 

 rubriche

Diario
Politica Interna
Politica Estera
Economia
Etica e Società
Ambiente ed Energia
Cultura

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

Blog Libero
ComiComix
Giornalettismo
Il vaso di Pandora
LiberoWeb
Peace Reporter
Terror Pilots
Virtualblog
Zarathustra

Castenaso Forever
Eclissi di Sole
ErlKonig
L'opinione di Fabio
Letizia Palmisano
Lou Mogghe
Parte Attiva
Pistorius
PoliticaOggi
Rinascita Nazionale
Tilt 64

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom