.
Annunci online

 
Diario
 


































 


La nostra “Officina” nasce come blog “aperto”…nel pieno significato della parola. Aperto al dibattito, alle idee, alle nuove proposte. Se qualcuno tra i lettori fosse intenzionato a partecipare in modo serio, costruttivo e propositivo al progetto è il benvenuto e può inoltrare una mail all’indirizzo sottostante questa nota, allegando un suo articolo/post inedito che vorrebbe vedere inserito su Officina Democratica.
Prenderemo in esame le vostre creazioni e, se ritenute in linea con lo spirito che unisce noi tutti, saranno pubblicate.
Ci auguriamo che questo nostro esperimento possa risultarvi gradito...

officinademocratica@yahoo.it

___________________________



Il meta-blog delle sinistre 
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Locations of visitors to this page Site Meter






Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001.

Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi alla redazione del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.

La redazione dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.


14 febbraio 2007

RESISTERO'


 

“Di fronte ad una razza inferiore e barbara come la slava non si deve seguire la politica che dà lo zuccherino, ma quella del bastone. I confini dell’Italia devono essere il Brennero, il Nevoso e le Dinariche: io credo che si possano sacrificare 500.000 slavi barbari a 50.000 italiani.”    B. Mussolini

Mi vergogno
. Mai parola fu tanto usata, spesso a sproposito, in materia politica. Bene: mi accoderò anch’io alla lista dei fruitori di quest’espressione.
Mi vergogno di quanto è avvenuto e sta avvenendo tra la diplomazia italiana e croata. Oramai è di moda istituire giornate della memoria, a nessuno importa granché dei contenuti, semplicemente fa “intellettuale” e ben pensante ricordarle e riproporle. Pecoroni. Abbiamo un Presidente della Repubblica che vuole indire un giorno della memoria per le foibe istriane, sorvolando su ogni tipo di approfondimento e contestualizzazione storica. La vicenda delle foibe è netta, senza le sfumature tanto care ai relativisti. Aldilà delle proprie ideologie, in Istria sono avvenuti fatti molto chiari: c’erano due schieramenti in lotta fra loro, e questi non si distinguevano per nazionalità, ma per ideologia politica. Comunisti e fascisti. Comunisti contro fascisti. Nei primi c’erano i partigiani italiani e l’esercito popolare di Tito, nel secondo fascisti slavi e fascisti italiani. Si trattava, e si tratta ancora oggi, semplicemente di scegliere da che parte si stava. Non c’è nazionalità da difendere e ricordare, poiché non si stavano scontrando due nazioni. Si potrebbe parlare della brutalità delle foibe, ma non credo che il ragionamento meriti un ampio dibattito dal momento che la degna sepoltura non era certo un attenzione primaria in tempo di guerra, e poi le forze dell’Asse non si sono certo distinte in questo. Nell’Istria, partigiani e titini hanno resistito all’invasione fascista, con tutti i risvolti che essa implica. Ecco tutto. Io piango i miei caduti il 25 Aprile, non il 10 Febbraio. Non piango e non commemoro fascisti, neanche se italiani. Napolitano si è scusato per l’oscurantismo dato alle foibe per motivi politici e ideologici dal dopoguerra ad oggi. Scusarsi? Di cosa? Io, italiano, rivendico l’assoluta e irrinunciabile presa di distanza dal PnF da parte degli organi costituzionali italiani, e se questo rappresenta un motivo politico o ideologico, beh: che ben venga. Resisterò. 

Emanuele (emaetizi.ilcannocchiale.it)




permalink | inviato da il 14/2/2007 alle 0:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (87) | Versione per la stampa

sfoglia     gennaio        marzo
 

 rubriche

Diario
Politica Interna
Politica Estera
Economia
Etica e Società
Ambiente ed Energia
Cultura

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

Blog Libero
ComiComix
Giornalettismo
Il vaso di Pandora
LiberoWeb
Peace Reporter
Terror Pilots
Virtualblog
Zarathustra

Castenaso Forever
Eclissi di Sole
ErlKonig
L'opinione di Fabio
Letizia Palmisano
Lou Mogghe
Parte Attiva
Pistorius
PoliticaOggi
Rinascita Nazionale
Tilt 64

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom